Cosa si intende per osteointegrazione dell’impianto

Il termine “osteointegrazione” è stato introdotto dal Prof. Branemak nel 1977 e va considerato sia dal punto di vista istologico sia dal punto di vista clinico.

Istologicamente osteointegrazione significa: “contatto diretto tra superficie dell’impianto e osso vitale” mentre dal punto di vista clinico l’osteointegrazione è definita come la rigida fissazione asintomatica dell’impianto all’osso.

Di fondamentale importanza per il successo dell’impianto è che attorno ad esso si formi osso e che questa interfaccia osso impianto rimanga stabile nel tempo.

Un fattore negativo è invece la formazione di tessuto fibroso attorno all’impianto che comporta l’insorgere di dolore alla masticazione, mobilità e perdita dell’impianto. Questa complicanza negativa viene definita erroneamente”rigetto”; la sua corretta definizione e invece quelle di “fibro-integrazione” ed è una situazione che porta inevitabilmente alla perdita dell’impianto.

Numerosi studi clinici hanno messo in evidenza che i fattori determinanti il successo dell’ osteintegrazione e quindi degli impianti sono molteplici e tra questi sono da menzionare la tipologia degli impianti utilizzati intesa sia come materiale costruttivo di base (titanio) sia come speciali tipi di trattamento superficiale piuttosto che il disegno della morfologia delle spire dell’impianto.

Un altro fattore molto importante è legato alla tipologia dell’ osso del paziente che può essere più o meno denso e richiedere l’utilizzo di particolari tecniche chirurgiche che anche in situazioni difficili con osso di scarsa densità (D3-D4) permettano di ottenere una buona stabilità primaria dell’impianto ma anche di non avere una forza di serraggio (torque) tra impianto e osso troppo elevata in caso di osso denso (D1-D2).

Da questi dati si desume come il successo implantare rimane ampiamente legato all’abilità e all’esperienza del chirurgo che deve essere a conoscenza di tutta una serie di tecniche imparate in anni di esperienza che permettano di poter affrontare con sicurezza anche i casi più complessi.

DOTT. ATTILIO BEDENDO - Medico Chirurgo odontoiatra - Treviso - P.iva 03333640260 - CF BDNTTL60D02H620P - CREDITS